CFD AYONDO – Tutto quello che devi sapere prima di cominciare

da | Mag 12, 2018 | Ayondo Trading | 0 commenti

Nel post CFD per principianti abbiamo trattato in termini semplici cosa sono i CFD e come funzionano. In questa lezione ci concentreremo invece sulle caratteristiche, la varietà e i costi dei CFD Ayondo, con i quali puoi fare trading e Social Trading sulla loro piattaforma.

Grazie ai CFD, con Ayondo puoi operare su diversi sottostanti: Indici, Valute, Azioni, ETFs, Commodities, Tassi d’interesse e Obbligazioni. Trovi tutti i dettagli a questo link e puoi aprire un conto demo Ayondo per testare tutto in diretta.

cfd ayondo

CFD Ayondo – Capiamo come funzionano con degli esempi pratici

La logica dietro al funzionamento dei CFD di Ayondo è abbastanza semplice.

Si basa sul concetto di Trade Size (dimensione dell’operazione), Per Unit (minimo scostamento del sottostante) e Margin req. (capitale impiegato per negoziare la singola posizione).

Per meglio capire il funzionamento dei CFD di Ayondo facciamo un esempio di compravendita valute, che sono quelle per le quali ti viene fornito il maggior numero di informazioni operative.

Per negoziare una coppia valutaria avrai queste informazioni:

eurusd cfd ayondo

Di tutti i dettagli che ti vengono forniti, quelli più importanti dal punto di vista operativo sono:

  • Per Unit: Scostamento minimo della coppia valutaria (0.0001)
  • Per Unit equals: Il valore monetario del minimo scostamento dello strumento finanziario (10$)
  • Contract Size: La dimensione del contratto (100.000€)
  • Minimum Trade Size: Dimensione minima della posizione (1,00)

buy order eurusd ayondo cfd

Andando sul pratico, questo vuole dire che se apri una posizione con un Trade Size pari ad 1,00, il controvalore dell’operazione sarà pari a 112.007,00$.

Ecco come si ottiene questo valore:

Prezzo di mercato per l’acquisto 1,12007 * 100.000,00$ Controvalore del contratto = 112.007,00$.

Ovviamente, grazie ai CFD, non sarà necessario avere sul conto quel controvalore, perché ti sarà richiesto solamente l’impiego di un margine a garanzia dell’operazione, che nell’esempio è pari all’1%.

Il calcolo da fare per arrivare al risultato del margine richiesto è il seguente:

Trade Value 112.007,00$ * 1% Margine Richiesto = 1.120,07$ / 1,1200 (il valore del cambio EUR/USD) = 1.000,04€

Ora che hai visto le logiche dietro ai calcoli di Size e Margine per le valute, che hanno una scheda di dettaglio del CFD molto completa, voglio riportarti anche un esempio di operatività sui CFD Azioni, che al contrario hanno una scheda con minori informazioni.

stocks cfd ayondo

Come noterai a breve, nonostante le informazioni di cui disponi sono minori, non hai bisogno di altro se non:

  • Per Unit: Scostamento minimo della coppia valutaria (0.01);
  • Minimum Trade Size: Dimensione minima della posizione (65,00)

L’assenza dei valori: “Per Unit equals” e “Contract Size” ti sono del tutto indifferenti.

Vediamo come al solito un esempio pratico e chiarificatore. Per comodità ti riporto la maschera dell’ordine:

buy order stock ayondo cfd

Come prima, il Trade Value (il controvalore dell’operazione) è dato dal prodotto del Trade Size 65,00 * 14,18$ Prezzo di mercato = 962,65$

Anche in questo caso il margine lo stabilisci tu in autonomia, rispettando i minimi consentiti. Per ottenere il risultato dell’immagine il calcolo da fare è il seguente:

Trade Value 962,65$ * 10% Margine Richiesto = 96.265$ / 1,1045 (il valore del cambio EUR/USD) = 87,15€

NOTA: Ti specifico che vedi due valori differenti del cambio EUR/USD, perché gli esempi sono stati estratti a settimane di distanza.

Le stesse logiche di calcolo per l’attribuzione del Trade Value e Margin req. sono da applicare anche per i CFD su commodity, indici, ETFs, obbligazioni e tassi.

La convenienza dei CFD Ayondo

Individuato il calcolo matematico con cui Ayondo stabilisce il Trade Value e il Margin req., cerchiamo di capire perché questi valori sono importanti per te.

Abbiamo detto che il Trade Value corrisponde al controvalore reale dell’operazione.

Nell’esempio precedente i 962,65$ corrispondono al controvalore di mercato del trade, ovvero, se non avessimo usati i CFD, per aprire una posizione su 3D Systems Corporation sarebbero stati necessari 962,65$ sul conto.

In verità con i CFD abbiamo detto che si opera utilizzando il margine.

Il margin req. è appunto la somma che Ayondo andrà a bloccare sul tuo conto per operare con un controvalore pari a quello del trade value.

Nell’esempio del CFD azionario il margine richiesto è di 87,15€. Se non ci fosse il cambio EUR/USD a sfalsare il calcolo il margine richiesto, corrisponderebbe esattamente alla percentuale inserita nel campo “Effective Margin Rate” ovvero al 10% di 962,65$.

Questo vuole dire che con un margine del 10% si riesce ad operare per controvalori 10 volte superiori a quelli che vengono richiesti a margine.

Ipotizzando uno scostamento percentuale del titolo del 5% i tuoi potenziali profitti o perdite verranno calcolati come 5% di 962,65$ e non di 87,15€.

Questo è il famoso effetto leva.

I profitti o le perdite vengono calcolati sul Trade Value, mentre tu in realtà investi utilizzando il capitale che ti viene bloccato come Margin req.

Se vuoi maggiori dettagli sull’argomento, puoi trovare tutto nella nostra lezione sulla leva finanziaria.

Costo dei CFD Ayondo

Se la leva è interessante, consentendoti di amplificare i profitti, Ayondo la vede come una sorta di prestito che viene fatto all’investitore.

La somma prestata corrisponde alla differenza tra il Trade Value e il Margin req., valore sul quale viene applicato uno spread del 2,5% sui tassi di deposito a una settimana.

L’applicazione di questa aliquota viene fatta su tutte le operazioni che rimangono aperte per più di una giornata, ed il calcolo è giornaliero.

I CFD che sostengono questo costo sono tutti i CDF di Ayondo, fatta eccezione per i CFDs futures e gli SB futures.

Per capirci meglio facciamo 2 esempi, il primo in caso di acquisto ed il secondo in caso di vendita.

Acquisto con Ayondo CFD

Titolo apple con Trade Value di 300.000,00$ e Margin req. del 10% ovvero 30.000,00$ (per comodità non facciamo un cambio di valuta e lavoriamo in ambiente USD).

Il funding prestato è pari a:

Controvalore di mercato 300.000,00$ – 30.000,00$ Reale esposizione dell’investimento = 270.000,00$ (somma che viene prestata da Ayondo per farti operare con il controvalore di 300.000,00$)

Sull’importo di 270.000,00$ viene applicato l’interesse sui depositi ad una settimana, maggiorato di uno spread del 2,5%. Se supponiamo che l’interesse sui depositi ad una settimana sia pari all’3%, il calcolo da fare sarà:

-[270.000,00$ * (3%+2,5%) * 1/360] = -41,25$ (valore sottratto dal controvalore dell’operazione)

Il valore di 1/360 viene utilizzato perché i tassi applicati, anche se si riferiscono ai depositi ad una settimana, sono valori su base annuale. Dal momento che il calcolo viene eseguito ogni giorno che l’operazione viene tenuta aperta, il risultato deve essere diviso per 1gg/360gg.

Vendita con Ayondo CFD

Prendiamo sempre in esempio il titolo Apple con Trade Value di 300.000,00$ e Margin req. del 10% ovvero 30.000,00$ (per comodità non facciamo un cambio di valuta e lavoriamo in ambiente USD).

In questo caso non lo compriamo ma lo vendiamo.

Dal momento che l’operazione si configura come vendita allo scoperto, siamo noi a prestare funding al broker:

Controvalore di mercato 300.000,00$ – 30.000,00$ Reale esposizione dell’investimento = 270.000,00$ (somma che viene prestata ad Ayondo per operare con il controvalore di 300.000,00$)

Sull’importo di 270.000,00$ viene applicato l’interesse sui depositi ad una settimana, decurtato di uno spread del 2,5%. Se supponiamo che l’interesse sui depositi ad una settimana sia pari al 3% il calcolo da fare sarà:

270.000,00$ * (3%-2,5%) * 1/360 = 3,75$ (valore sottratto dal controvalore dell’operazione).

Varietà dei sottostanti con i CFD Ayondo

CFD indici

L’offerta degli indici è buona, grazie ai CFD di Ayondo ti sarà possibile spaziare tra i principali indici dei mercati mondiali (America, Europa, Germania ed Asia), con spread variabile a seconda del mercato. Il margine minimo richiesto è dell’1% e lo spread richiesto per operare oscilla tra 0.1 e i 40 punti.

CFD valute

L’offerta comprende 36 coppie valutarie, tra cui sono presenti tutte la major e le minori, compreso anche qualche cambio esotico (anche se non tutti).

I margini minimi richiesti per negoziarle oscillano dallo 0.8% al 10%. Ad anche gli spread variano molto, principalmente in base alla liquidità dello strumento.

CFD commodities

Per quello che concerne le materie prime, l’offerta di CDF Ayondo spazia tra metalli, energetici, soft commodities ed metalli spot. Per ciascuna di queste categorie è possibile negoziare i principali esponenti di settore. I margini minimi richiesti vanno dal 2% al 5%, con spread a partire da 0.03 (dipende dal sottostante).

CFD ETFs

Di recente introduzione, sono presenti i principali, ed i più liquidi e famosi:

  • Powershares QQQ Nasdaq
  • SPDR DJIA Trust
  • SPDR Gold Trust
  • SPDR S&P 500 ETF Trust
  • Vanguard MSCI Emerging Markets
  • ishares FTSE 100
  • ishares Silver Trust

CFD Tassi d’interesse & bonds

L’offerta qui spazia tra tassi interbancari e future su obbligazioni. I paesi per i quali è possibile trattare l’oscillazione dei tassi sono: Regno Unito, America, Germania ed Europa, con margini minimi richiesti che vanno da 0.5 a 2%.

CFD Azioni

I CFD sulle azioni si rivolgono alle società di maggiore capitalizzazione ed alle azioni più liquide. Le azioni sono relative a società quotate su mercati Inglesi, Tedeschi, Americani, Francesi, Olandesi, Belgi, Svizzeri, Irlandesi, Italiani, Spagnoli, Portoghesi, Svedesi, Danesi, di Hong Kong e Singapore. Spread e margine variano molto dal prezzo del titolo e dal tipo di mercato.

CFD Ayondo: conclusione e opinione

I CFD di Ayondo sono strumenti validi per poter operare su diversi mercati e diversi sottostanti molto diversi tra loro, utilizzando tuttavia un unico intermediario, Ayondo appunto.

Grazie alla possibilità di modulare il margine richiesto per le singole operazioni, il trader ha la possibilità di sfruttare un forte effetto leva, ma anche di diversificare molto l’investimento pur disponendo di modeste somme.

Un elemento di attenzione è sicuramente il costo per poter operare con questi strumenti. Le voci di costo sono essenzialmente due:

Il costo di intermediazione: Questa voce di costo è solitamente rappresentata dalle commissioni che vengono percepite dal broker per darti la possibilità di effettuare gli scambi sul mercato. Con i CFD Ayondo il costo commissionale dell’operazione viene sostituito da un allargamento dello spread tra Denaro e Lettera (Bid-Ask), pratica piuttosto comune per chi fa intermediazione con questi strumenti

Costo di finanziamento della posizione: Lo abbiamo visto ed illustrato con degli esempi, proprio qualche riga sopra. È una voce di costo o guadagno (a seconda che l’operazione fatta sia in acquisto o in vendita e a seconda del tasso libor sulla quale si basa) che viene applicata solo per quelle posizioni che vengono tenute overnight, ovvero per più di un giorno

Se consideriamo che, per negoziare su tutta la varietà di strumenti con i quali si può lavorare attraverso Ayondo, sarebbero necessari almeno un paio di Broker diversi (se non di più) e quindi l’apertura di uno o più depositi titoli (che hanno un costo, sia a livello di tenuta che a livello di imposte), possiamo dire che le due voci di costo che bisogna sostenere per operare con i CFD di Ayondo sono assolutamente dei buoni valori di mercato, aggiungerei anche competitivi, se confrontate con altri broker o altre società di Social Trading.

CORSO AYONDO

#1 Conto Demo Ayondo #1
#2 CFD Ayondo #2
#3 Trader Career e Statistiche sulle performance #3
#4 Drawdown dei trader Ayondo #4
#5 Migliori Top Trader Ayondo #5
#6 Ayondo Portfolio Builder e Money Management #6
#7 Come gestire il portafoglio Ayondo #7
#8 Come aprire Conto Live #8

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *