Il profilo eToro di un Trader o Popular Investor

da | Mag 14, 2018 | eToro Guide | 0 commenti

Hai appena aperto e consultato il profilo di un eToro Trader (o un eToro Popular Investor)?

Ti sei appena reso conto che ci sono un sacco di dati utili da analizzare per capire se quel trader è davvero bravo e se fa davvero al caso tuo?

Hai trovato difficoltà a capire come quei dati funzionano e ad interpretarli?

Tranquillo, non sei solo.

Se volevi capire chi sono i migliori trader e come eventualmente trovarli autonomamente, allora eccoti la nostra guida Migliori Trader eToro – Chi sono e come trovarli.

Se invece hai già trovato qualche trader interessante, e vuoi approfondire nel dettaglio i suoi dati e le sue performance, allora resta qui.

Finito questo post sarai in grado di visualizzare il profilo di qualsiasi trader e destreggiarti con i suoi dati come un vero professionista.

Ma soprattutto, sarai in grado di farti un’opinione professionale sulle sue reali capacità.

Cominciamo subito.

Il 65% dei conti degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. È necessario capire se puoi permetterti di correre l’elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

profilo trader popular investor etoro

La home page della bacheca pubblica dell’investitore, si presenta con una parte superiore fissa e 4 sotto-pagine Feed, Statistiche, Portafoglio e Grafici.

Sezione Nome e Foto

nome etoro trader

Foto

La foto dell’investitore serve per identificarlo, dato che a volte i trader (per caso ma anche apposta, per farsi copiare da quegli investitori distratti che cercano un particolare trader e non si accorgono della piccola differenza sul nome) hanno anche nomi simili.

Tutte le immagini vengono verificate da eToro. Per chi volesse aderire al programma Popular Investor è necessario fornire una foto del profilo che corrisponda al proprio volto.

Username e nome

Di fianco alla foto trovi la username ed il nome vero del trader, ma quest’ultimo solo in caso di Popular Investor. Anche questi dati servono all’identificazione univoca del investitore.

Ancora di fianco trovi il simbolo per identificare se è un trader solamente “Verificato” (simbolo con flag verde), o è anche un Popular Investor (simbolo con stella azzurra).

Un trader è “Verificato” quando ha dimostrato ad eToro di essere una persona reale, mentre è un Popular Investor quando ha deciso di partecipare all’omonimo programma e rendere pubblici una sua vera foto e il suo vero nome e cognome, controllati e verificati da eToro.

Performance

Vengono riportati due valori: in grande la performance sugli ultimi 3 mesi, in piccolo la performance rispetto al giorno precedente. Sono due valori con cui puoi farti una prima idea generale del trader. Qui vale sempre la regola generale che valori troppo esagerati, anche se positivi, sono da guardare con sospetto.

Segui e copia

Sulla destra del blocco superiore, come per i CFD dei sottostanti della scorsa lezione, trovi i due tasti Segui e Copia.

Il tasto Segui con Simbolo + ti consente di aggiungere il trader alla tue WatchList, il che significa cominciare a ricevere tutti i suoi feed nella tua bacheca personale (vedremo più nel dettaglio questa funzione in un’altra lezione).

Con il tasto Copy invece si aprirà la schermata pop-up per decidere l’importo da investire per seguire le operazioni e gli investimenti di quel particolare trader. Vedremo anche questo in una lezione a parte, ma comincio con l’anticiparti che dovrai prima di tutto fare attenzione alla modalità con cui stai navigando, se Portafoglio Reale o Portafoglio Virtuale (puoi selezionare la modalità dal menu a sinistra).

Nel caso tu non avessi ancora versato del capitale nel tuo conto e fossi in modalità Reale, potrebbe non essere un problema. Infatti, dopo aver cliccato su Copia verresti avvisato che non hai fondi sufficienti. Se però avessi un conto attivo con soldi reali, allora dovresti essere sicuro della modalità in cui ti trovi, se Reale o Virtuale. Di sicuro è meglio non confondersi e mettere in Reale un trader che volevi invece testare nel portafoglio Virtuale.

Pagina Feed

feed profilo popular investor etoro

Come detto nella precedente lezione, le pagine con i Feed sono il cuore pulsante dell’attività di Social Trading di eToro. Social Trading infatti non per forza significa “replicare automaticamente” i trade eseguiti da un altro trader. Social Trading può anche significare seguire le sue mosse, le sue idee, imparare da quello che fa, ed eventualmente copiare manualmente i suoi trade sul proprio conto (qui puoi capire le differenze tra Social e Copy Trading).

Per fare tutto questo non dovrai far altro che aggiungere il trader alle tue WatchList. Ma prima di farlo e cominciare a ricevere i feed nella tua bacheca personale, è bene esaminare il tenore, la qualità e la frequenza dei feed.

I trader o popular investor non interagiscono tutti allo stesso modo. Alcuni sono più socievoli di altri, alcuni danno molti dettagli sulle loro future mosse, alcuni rispondono con precisione ad ogni domanda, alcuni invece rimangono più silenziosi.

Tramite il menu a tendina in alto puoi decidere se visualizzare solamente i feed relativi alle operazioni di trading aperte o chiuse, ovviamente anche questi provvisti di eventuali commenti da parte di altri investitori. È un modo veloce per capire se il trader da spiegazioni delle sue strategie.

Altrimenti puoi visualizzare solamente i feed in cui il trader è stato menzionato, quindi in pratica tutti gli altri feed esclusi quelli dei trade, o solamente i Top Feed, selezionati secondo dei parametri di eToro, oppure tutti i feed indistintamente.

In molti, nella fase di analisi, tendono a sottovalutare questa sezione, che invece può rivelarsi molto utile. Abbiamo più volte detto che, in ultima analisi, contano soprattutto i dati reali delle performance, e che l’attività o la vita sociale del trader deve venire sempre dopo. Il fatto che debba venire dopo però non significa che non possa rivelarsi utile e farci capire dei grossi punti di forza o debolezza del trader.

Potresti trovare trader che sembrano molto bravi a livello di performance, ma che non giustificano mai le loro scelte, anche quando sembrano aver commesso degli errori. Questo potrebbe non piacerti. Potresti trovarne altri con performance meno esaltanti, ma che spiegano sempre le loro motivazioni, che ci mettono la faccia e non scappano anche quando sbagliano, e questo potrebbe darti molte più soddisfazioni.

Questa è la sezione dove puoi approfondire questo tipo di ragionamento.

Sidebar

Sempre nella pagina Feed, nella sidebar di destra, troviamo altri moduli con alcuni dati aggiuntivi.

Nel primo in alto troviamo:

  • il nome del Trader e il paese di provenienza;
  • il punteggio di rischio (lo spiegheremo a breve);
  • qualche riga di presentazione scritta di suo pugno;
  • un grafico senza dati delle performance dell’ultimo anno (anche questo lo vedremo a breve)

sidebar profilo trader etoro

Nel secondo modulo invece troviamo dei dati riferiti al grado di popolarità del trader:

  • il numero di Follower, ovvero di persone che hanno aggiunto quel trader nelle loro WatchList e che quindi ne ricevono i feed;
  • il numero di Copiers, ovvero di investitori che invece lo hanno inserito nel loro People-Based Portfolio e che quindi ne stanno replicando automaticamente i trade;
  • come questo numero è cambiato negli ultimi 7 giorni, ovvero se il trader ha perso o guadagnato dei nuovi investitori che lo copiano.

profilo etoro trader numero copiatori

Nel modulo Top Traded vengono invece mostrati i tre sottostanti sui quali il trader opera di più in assoluto, per farti subito un’idea se è un trader che opera maggiormente su azioni, indici, materie prime o valute.

etoro trader più trattati

Nell’ultimo modulo infine, per facilitarti la ricerca e suggerirti delle possibili varianti, eToro ti propone dei Similar Traders, ovvero dei trader dalle caratteristiche simili a quello in oggetto.

etoro trader investitori simili

Pagina Statistiche

Nella pagina statistiche vengono riportati i dati riguardanti le performance del trader.

Dato che in eToro non c’è una divisione netta tra chi produce le strategie di trading e chi le copia (come ad esempio in ZuluTrade tra Signal Provider e Follower), ma è network vero e proprio, i Popular Investor, oltre ovviamente a fare trading per conto loro, possono anche copiare altri trader a loro volta.

Il sistema, quindi, prende in considerazione tutte le operazioni eseguite sul conto dell’investitore, sia quelle eseguite direttamente da lui che quelle derivanti dalla replica di altri trader attraverso la funzione di Copy Trading. Insieme alla prossima, la Portafoglio, questa è sicuramente una delle pagine più importanti per l’analisi e la selezione di un trader o popular investor.

La scheda statistiche è suddivisa in diversi moduli:

– Prestazioni

profilo trader etoro prestazioni

Le performance realizzate dall’investitore sono rappresentate attraverso un grafico ad istogramma.

In questa sezione troviamo sia la performance annuale totale sia mese per mese. Tutti i valori sono espressi in percentuale rispetto al controvalore del patrimonio dell’investitore al momento del rilevamento.

Un tempo eToro includeva all’interno delle performance anche i profitti percepiti per l’attività di copy trading, ovvero le commissioni guadagnate dal trader per il fatto che qualcuno ne replicava i segnali.

Questo creava delle grosse discrepanze con i risultati ottenuti invece dagli investitori. Le pressioni della community hanno fatto sì che eToro sostituisse la formula Dietz modificata (usata fino ad allora) con una formula più trasparente e soprattutto più funzionale per evidenziare sul conto dell’investitore le sole performance derivanti dall’attività di trading.

La formula oggi è questa:

formula performance etoro

Dove:

E1 – è il patrimonio (equity, in inglese) alla fine del mese

W – è il totale dei prelievi (withdrawal, in inglese) effettuati nel corso del mese

E0 – è il patrimonio (equity, in inglese) all’inizio del mese

D – è il totale dei depositi effettuati nel corso del mese

Come prova del nove per capire se la formula esclude realmente le intromissioni di depositi e/o prelievi nel calcolo delle performance, facciamo un esempio.

Ipotizziamo che in un mese il cliente con un conto di 10.000$ non abbia fatto alcun investimento, ma abbia solamente prelevato 1.000$ e versato poi 6.000$. Se così fosse, la sua performance, indipendentemente da tutto, dovrebbe essere dello 0%. Controlliamo.

E1 = 15.000$
W = 1.000$
E0 = 10.000$
D = 6.000$

[(15.000 + 1.000) – (10.000 + 6.000)] / (10.000 + 6.000) =
(16.000 – 16.000) / 16.000 =
0 / 16.000 = 0Effettivamente la formula ci dà ragione. Pur avendo un valore equity a fine mese superiore rispetto a quello di inizio del mese, il risultato in termini di performance di trading è 0.

– Punteggio di rischio

etoro trader punteggio di rischio

Il punteggio di rischio è un valore che va da 1 a 10, dove 1 rappresenta il rischio minore e 10 il rischio massimo.

Il rischio in questo caso è rappresentato dalla volatilità dei sottostanti sui quali il trader opera, e dalla combinazione di questi strumenti all’interno del portafoglio del trader.

L’idea teorica di base è che ogni sottostante abbia un certo range di movimento giornaliero (un’oscillazione media giornaliera). Supponendo che lo strumento X si muova mediamente al giorno di un 2% (al rialzo od al ribasso), se si moltiplica questo valore per 3 si otterrà il movimento medio statistico, ovvero un range entro il quale quel sottostante rientrerà nel 99% del casi.

Nel nostro esempio, 2% * 3 = 6%, il che significa che lo strumento X il 99% dei giorni si muoverà tra lo 0% e il 6%, e ci sarà un 1% di giorni che invece si muoverà oltre il 6%, con un movimento molto violento.

Scenari come questi sono chiaramente molto rischiosi, e ovviamente più il movimento medio statistico è alto più il sottostante è volatile quindi pericoloso.

Tuttavia, la combinazione degli strumenti può ridurre questo livello di rischio.

Esempio, se compri EUR/USD vuol dire che sei lungo su euro e corto su dollaro. Se contemporaneamente apri una operazione in acquisto anche su USD/JPY, in questo caso sarai invece lungo sul dollaro. Quindi, a livello di portafoglio, trovandoti nello stesso momento sia lungo che corto su dollaro, limiterai la tua esposizione di rischio su quella particolare valuta, riducendo il rischio complessivo del portafoglio.

Il punteggio di rischio di eToro, quindi, è un voto che viene dato sia considerando gli specifici strumenti scambiati dal trader sia la composizione generale del suo portafoglio.

L’indice di rischio è chiaramente molto importante, non solo relativamente ai sottostanti sui quali viene fatto l’investimento ed alla interazione tra loro all’interno del tuo portafoglio, ma anche e soprattutto alla combinazione di leve utilizzata.

La seguente tabella riporta come eToro giudica i diversi livelli di rischio e quale punteggio gli attribuisce.

tabella punteggio di rischio

Per intenderci, un rischio superiore a 10 indica una potenziale oscillazione del conto, positiva o negativa, superiore al 23,3% giornaliero, il che vuol dire che potresti trovarti in un solo giorno con circa un quarto di capitale in più, ma ovviamente anche in meno.

Se sei una persona che non ama i colpi di testa, questo valore deve rimanere il più possibile basso, o quanto meno, devi trovare il giusto equilibrio tra ricerca di performance e oscillazioni che sei disposto a sopportare.

Per approfondire e controllare la “storia del rischio” del trader hai la possibilità di vedere i Punteggi di Rischio mensili sopportati dal suo conto.

Sotto invece trovi i dati relaviti al DrawDown, ovvero la perdita massima che il conto dell’investitore ha sostenuto nell’ultimo giorno, settimana ed anno.

Anche il DrawDown è un elemento importantissimo per la valutazione della potenziale rischiosità operativa del trader in oggetto, per questo motivo ne parliamo in modo approfondito nel corso della prossima lezione.

– Copiatori

copiatori etoro

Come detto poco sopra, il numero di Copiatori indica quanti sono gli investitori di eToro che stanno investendo denaro reale sul quel trader, replicandone le operazioni. In questo caso però hai anche un grafico che mostra come si è evoluto storicamente questo numero.

Trovare delle improvvise ed ingenti perdite di copiatori può essere un indizio di non stabilità del trader, di incostanza nelle performance che a volte peggiorano notevolmente e di colpo (la maggior parte delle volte perché la strategia di fondo è una martingala o una mediazione del prezzo).

Subito sotto trovi l’AUM Range (Asset Under Management), ovvero il capitale totale investito da tutti i copiatori su quel trader. Indica anche quanto capitale il trader potrebbe mobilitare ogni volta che opera. In altri termini, considerando il trader come un Fund Manager, potremmo dire che questo numero mostra quanti soldi ci sono nel suo fondo.

Sono valori che identificano sicuramente la popolarità dell’investitore ma, come già detto altre volte, non sono per forza indice di bravura. Inoltre, posto che l’investitore sia veramente valido, non è per forza detto che sia adeguato al portafoglio che vuoi costruire.

– Trading

etoro trader sezione statistiche trading

Nella sezione trading vengono riportati una serie di dati statistici relativi alle performance del trader.

Sono tutti dati veramente molto utili, poiché servono per comprendere lo stile operativo dell’investitore che stai valutando di inserire nel tuo people-based-portfolio. Non sono molti, ma sono tutti molto significativi.

Totale delle operazioni eseguite: la quantità delle operazioni eseguite nell’ultimo anno.

Redditizio: percentuale che identifica la quantità di operazioni in profitto sul totale.

Utile medio, perdita media: sempre in percentuale, l’entità media dei profitti e l’entità media delle perdite. Con questi valori ti puoi subito rendere conto se il trader mediamente in ogni singola operazione perde più o meno di quanto guadagna. Come spiegato anche nel corso Social Trading, questo valore è fondamentale da analizzare con il valore Redditizio, per capire la vera capacità del trader di generare profitto.

Barra asset: identifica graficamente la quantità, e la percentuale tra loro, di asset con i quali l’investitore ha lavorato.

etoro trader operazioni più eseguite

Investimenti migliori: come ultima voce di questa sezione eToro individua i 3 strumenti sui quali l’investitore ha lavorato di più (quelli più frequentemente negoziati). Di questi mostra:

  • Il tipo di sottostante;
  • Il numero di trade eseguiti;
  • Che percentuale questi trade costituiscono sul totale dei trade;
  • Quante volte sono stati chiusi con profitto, in percentuale;
  • L’utile e la perdita medi.

– Statistiche aggiuntive

etoro popular investor statistiche aggiuntive

Altra sezione interessante, con dei dati statistici molto utili per poter fare delle valutazioni, è la Statistiche Aggiuntive. Vengono indicati:

Transazioni per settimana: quante operazioni il trader apre mediamente ogni settimana. Questo dato ti può dare informazioni sul suo stile di trading, soprattutto se messo al confronto con altri valori.

Tempo medio di conservazione: quanto mediamente viene mantenuta aperta un’operazione. È un altro indizio, ma non una prova certa, per capire se ti trovi di fronte ad un trader di lungo periodo, piuttosto che un day trader.

Attivo dal: identifica l’anzianità dell’investitore all’interno di eToro.

Settimane in utile: espressa in percentuale, identifica la quantità di settimane, sul totale, chiuse con un attivo. Il calcolo considera il controvalore dell’account alla fine della settimana valutando il controvalore delle operazioni aperte e di quelle chiuse. Se il controvalore dell’account è superiore a quello della settimana precedente allora la settimane verrà considerata positiva, al contrario sarà considerata negativa.

Portafoglio Pubblico

portafoglio pubblico trader etoro

In questa sezione hai la possibilità di studiare la composizione attuale del portafoglio del trader.

In altre parole, dove e come sta investendo i suoi soldi in questo momento.

La prima cosa che puoi osservare infatti è un semplice elenco degli strumenti sui quali il trader ha aperto una posizione, di acquisto o vendita (colonna Posizione).

Ovviamente, da questo elenco puoi anche vedere se e quanto il trader sta investendo su altre persone.

Nella colonna Investito puoi osservare la percentuale di capitale che il trader ha investito nell’operazione al momento della sua apertura. Oltre ad un fattore puramente numerico, se paragonato con i valori delle altre posizioni mostra quanto il trader “credeva” in quel particolare trade o persona.

Nella colonna P/P(%) trovi invece la situazione attuale di ogni posizione, ovvero se è in profitto o in perdita e di quanto in percentuale sul capitale investito in essa.

Nell’ultima colonna Totale infine, eToro riporta a quanto corrisponde percentualmente sul totale il capitale impegnato in ogni singola operazione al netto di profitti o perdite.

Ovviamente, più una posizione guadagna e più la percentuale sul totale aumenta, e viceversa. Ma potrebbero anche semplicemente essere le perdite di altre posizioni ad aumentare la quota percentuale di una posizione sul totale, e viceversa.

filtro imbuto etoroNel caso di trader che investono in molti strumenti e in categorie diverse, cliccando sul Tasto Imbuto puoi filtrare le posizioni in base alla loro classe; solo quelle sulle coppie valutarie, o solo quelle sulle azioni, o indici, ecc.

tasto grafici portafoglioUsando invece l’altro tasto di fianco con il simbolo a forma di grafico a torta, puoi visualizzare il portafoglio graficamente.

– Grafico Allocazione

etoro portafoglio grafico allocazione

Il primo grafico Allocazione mostra come e quanto il trader sta investendo i suoi soldi secondo tre macro categorie:

  • Mercati: rappresenta la fetta di capitale utilizzata per aprire posizioni su qualsiasi CFD di eToro (quindi valute, azioni, indici, materie prime);
  • Persone: è la fetta complessiva di capitale investita da trader nella replica dei segnali di altri trader e investitori, quindi i soldi che sta utilizzando per il Copy Trading;
  • Patrimonio: il capitale non utilizzato, quindi libero e disponibile.

Utilizzando il riquadro alla destra del grafico è possibile andare ad osservare il dettaglio di ogni macro categoria.

Basta un click sopra Mercati o Persone per visualizzare i due grafici che mostrano rispettivamente le percentuali di capitali investite da un lato sui mercati valutari, azionari, degli indici o delle materie prime e dall’altro sui singoli trader.

focus allocazione

Da lì puoi andare ancora oltre e, sempre cliccando su ogni elemento, osservare il grafico con i singoli prodotti CFD o, cliccando ulteriormente, osservare l’elenco specifico di posizioni aperte su quello strumento o da uno specifico trader copiato.

Per riassumere e chiarire, con il grafico Allocazione puoi osservare come il trader sta gestendo i soldi sul suo conto, se li sta investendo personalmente sui mercati, se li sta usando per copiare altri, con che intensità e quanto capitale sta invece preservando.

– Grafico Rischio

etoro portafoglio grafico rischio

Il Grafico Rischio mostra graficamente come il trader si è esposto a mercato a seguito delle sue operazioni personali.

Vengono tolte dall’equazione le posizioni copiate da altri trader e il patrimonio di riserva, e viene fatta una fotografia che include solo posizioni aperte a mercato dal trader stesso.

Il grafico mostra in percentuale come il trader si è esposto sui vari strumenti (singole azioni, o indici, o valute etc). In pratica, è un focus sulla sezione Mercati vista nel grafico Allocazione.

Osservando le percentuali dei singoli strumenti infatti potresti notare delle differenze. Guardano le percentuali da Allocazione potresti notare valori più bassi rispetto a quelli di Rischio.

Questo perché nel secondo caso la percentuale è calcolata sul solo capitale investito in operazioni proprie sui mercati, mentre in Allocazione la percentuale è calcolata su tutto il patrimonio, quello investito sui mercati, quello investito su altre persone, e quello non investito affatto.

1 2

Cronologia

cronologia trader etoro

L’altra voce presente nel menu a tendina oltre a Portafoglio Pubblico è la Cronologia.

Qui hai la possibilità di osservare fino ad un anno di storico dettagliato, ovvero di visionare una per una tutte le operazioni di trading eseguite dal trader, con vari dettagli tecnici.

Nell’elenco, per ogni operazione puoi vedere:

  • sottostante negoziato con immagine identificativa;
  • il posizionamento, se in acquisto o in vendita;
  • il prezzo di apertura;
  • giorno e orario di apertura;
  • il prezzo di chiusura;
  • giorno e orario di chiusura;
  • la percentuale di guadagno o perdita sul capitale investito

Molti compiono l’errore di sorvolare su questa opzione, ma la realtà è che poter accedere a questi dettagli è davvero di fondamentale importanza.

Prenditi un po’ di tempo, e cerca di analizzare ad uno a uno le operazioni eseguite, soprattutto in relazione l’una all’altra.

Cosa intendo?

Osservando i dettagli puoi capire con assoluta precisione se il trader ha la tendenza ad aprire diverse nuove operazioni quando quelle precedenti sono ancora aperte ed in perdita (fattore solitamente negativo), se invece prima di aprirne una nuova chiude quelle precedenti, o se invece apre due o più posizioni simultaneamente per chiuderle poi a prezzi o momenti diversi.

Queste sono alcune delle principali situazioni in cui ti imbatterai, e potrai identificarle solamente attraverso un’attenta analisi della Cronologia.

Fare questo tipo di analisi è fondamentale, perché ti consente di avere in anticipo una visione abbastanza chiara di quello che potrai aspettarti dal copiare quel particolare trader.

Sezione Grafici eToro sulle performance del trader

Nell’ultima sezione è possibile visualizzare un’utilissima equity line dell’andamento del saldo del conto del trader.

sezione grafici popular investor etoro

Cliccando nell’angolo del grafico in alto a destra sul simbolo “schermo intero” è possibile accedere a tutte le funzioni.

La prima cosa da notare è la possibilità di cambiare il time frame. Nella prima fase di analisi del trader è sicuramente utile visualizzare il maggior periodo possibile, perciò è bene impostarla su “Ultimi 2 anni”.

etoro grafico 2 anni

Con il pulsante Rotella puoi modificare alcune impostazioni basilari del grafico.

Con il tasto Disegno hai accesso a tutti gli strumenti grafici, tecnici e di studio. Gli indicatori di studio solitamente si usano sui grafici di trading, come ad esempio sul grafico di una coppia valutaria.

Nel caso di un grafico equity line non ne vedo particolarmente l’utilità. Tuttavia qualcuno potrebbe divertirsi a provarne qualcuno per osservare le performance del trader da un punto di vista puramente tecnico con qualche oscillatore o ad esempio con le bande di Bollinger.

Una cosa utile però c’è, e sono le Annotazioni scritte (oltre a tutti gli altri strumenti con i quali puoi “disegnare” sul grafico). Con questa opzione puoi letteralmente scrivere i tuoi appunti direttamente sul grafico, dove più lo desideri, magari per ricordarti graficamente il momento di un avvenimento specifico (brexit? Crisi debito grecia?).

NOTA BENE: per cancellare ogni elemento che hai inserito nel grafico basta cliccare su di esso ma con il tasto destro del mouse.

Vediamo ora ad un’opzione davvero interessante. Ovvero la funzione per sovrapporre sopra il grafico del trader i grafici di altri strumenti o le equity line di altri trader.

Clicca sul relativo tasto, digita le prime lettere del nome del trader e del TICKER dello strumento (ad esempio EURUSD o SPX500), e clicca sull’elemento desiderato che comparirà nella lista.

etoro funzione confronta

A quel punto sul grafico compariranno tutti e due i grafici, uno sopra l’altro.

Questa funzione può davvero rivelarsi utile mettendo i dati e le performance in una prospettiva totalmente diversa dal solito.

  • Vuoi comparare le performance di due o più trader nell’ultimo anno?
  • Vuoi comparare le performance di uno o più trader contro un benchmark di riferimento (ad esempio S&P500)?

Utilizza e testa a fondo questa funzione, ti sarà davvero utile a farti ragionare in prospettiva.

etoro grafico confronta andamenti

Per concludere, questo grafico si rivela estremamente utile per lavorare su uno dei più importanti parametri di analisi del rischio, ovvero il Drawdown.

Come vedremo nella prossima lezione, grazie al grafico possiamo andare oltre i dati forniti direttamente da eToro, ed ottenere manualmente un nuovo dato sul max drawdown del trader per avere un quadro ancora più ampio e dettagliato delle sue performance.

Vediamolo subito nella prossima lezione.

CORSO ETORO

#1 Conto Demo eToro #1
#2 CFD eToro #2
#3 Sezione Mercati eToro #3
#4 Popular Investor di eToro #4
#5 Drawdown di eToro #5
#6 Migliori Trader eToro #6
#7 Nuova Piattaforma eToro #7
#8 Come Collegare un Trader eToro #8
#9 Piattaforma WebTrader eToro #9
#10 Gestione Posizioni WebTrader eToro #10
#11 Portafoglio Diversificato eToro #11
#12 eToro Conto Live #12

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *