Operazioni Buy Long – Sell Short nel Forex

da | Mag 17, 2018 | Forex Guide | 0 commenti

Per fare trading, un forex trader comprerà o venderà i cambi, o, per dirla in gergo, andrà long o short in un determinato sottostante, che nel mercato dei cambi sarà appunto una coppia di valute.

Con questa lezione ci focalizzeremo su entrambi le operazioni.

Operazione di acquisto nel Forex – Andare Long

L’acquisto di un sottostante è una operazione molto facile ed intuitiva.

Comprare EUR/USD o entrare buy o long su EUR/USD, vuol dire acquistare quel cambio valutario.

In realtà nel mercato delle valute comprare EUR/USD significa nello specifico comprare Euro e vendere Dollari, quindi come si dice in gergo essere lungo sull’Euro e corto sul Dollaro.

ordine forex buy longIn definitiva con una operazione se ne fanno due. In pratica però il ragionamento che sta dietro al meccanismo è più facile se figuri l’operazione di acquisto del cross EUR/USD come l’acquisto di un qualsiasi sottostante. Una volta acquistato il sottostante, per poterci guadagnare devi solo sperare che la quotazione, ovvero il prezzo di mercato salga, in modo da poter rivenderlo ad un prezzo superiore rispetto a quello a cui l’hai comprato.

Quindi, se tu comprassi EUR/USD al prezzo di 1.3350 e il prezzo salisse a 1.3400 tu avresti guadagnato la bellezza di 50 pips rivendendolo. Sappiamo poi che il valore dei pips varia in funzione del Lot Size utilizzato per la compravendita.

Se al contrario, a seguito dell’acquisto di EUR/USD al prezzo di 1.3350, il prezzo fosse sceso a 1.3300, in caso lo avessi rivenduto sul mercato avresti perso i 50 pips.

Ti faccio un esempio molto pratico, che per l’acquisto non è molto utile perché penso tu l’abbia già facilmente compreso, ma che ti tornerà utile a breve nel paragone sulla vendita.

Diciamo che tu sei un commerciante di elettrodomestici, il tuo obiettivo sarà quello di acquistare la merce ad un prezzo inferiore rispetto a quello a cui la venderai.

Hai comprato una lavatrice per 300 euro, sapendo che puoi rivenderla a 550 euro, lucrando sulla differenza. Se tutto va liscio e non ci sono imprevisti, riuscirai a rivenderla a quel prezzo e avrai realizzato il tuo profitto, con la semplice logica che sta dietro alle operazioni di acquisto. Compra basso, vendi più alto.

Se per caso, qualche settima dopo rispetto al tuo acquisto, quella stessa marca di lavatrici o la concorrenza, facessero uscire un modello nettamente superiore, tanto da rendere la tua obsoleta, magari ti troveresti a dover vendere la tua lavatrice sotto costo, esempio 200 euro (incassando una perdita di 100) per poter riuscire a trovare degli acquirenti sul mercato.

Si dice infatti che chi compra abbia un ottica rialzista, ovvero crede e spera che il prezzo sul mercato di ciò che ha acquistato salirà.

Operazione di vendita nel Forex – Andare Short

Vediamo l’operazione opposta a quella dell’acquisto sul mercato: la vendita.

La vendita è l’altra operazione base per fare trading sul mercato forex. La vendita di un sottostante è facile e intuitiva se si possiede già il sottostante. Infatti, se tu possiedi il cross EUR/USD (perché in precedenza hai fatto una operazione di acquisto), o la lavatrice della lezione precedente, ad un certo punto deciderai di chiudere la posizione vendendo. Se incassi di più di quanto hai pagato allora avrai un guadagno, diversamente una perdita.

Questa però è una vendita classica, non è la vendita allo scoperto che si fa nel Forex, che è l’oggetto di questa lezione.

La vendita allo scoperto di un sottostante è un’operazione meno intuitiva, ma non per questo difficile. Vendere allo scoperto EUR/USD o entrare sell o short su EUR/USD, che poi è la stessa cosa, vuol dire vendere quel cross valutario.

ordine forex sell shortLa prima domanda che ti starai facendo è: “Come posso vendere qualcosa che non ho?

Il ragionamento che sta dietro a questa vendita allo scoperto è semplice. Tu vendi ora a qualcuno il cross EUR/USD al prezzo di 1.3350, nella speranza che il prezzo possa scendere a 1.3300, per poterlo poi comprare e consegnare a colui il quale lo hai venduto al momento della chiusura dell’operazione, con il guadagno netto di 50 pips.

Se una volta venduto il cross EUR/USD al prezzo di 1.3350 il prezzo di mercato salisse a 1.3400, per chiudere la transazione tu dovresti comprare sul mercato ad un prezzo più alto rispetto a quanto hai venduto, incassando una perdita di 50 pips.

Per chiarirti le idee, torno a farti un esempio più domestico, paragonandoti nuovamente ad un commerciante di elettrodomestici.

Diciamo che in questo caso tu la lavatrice ancora non ce l’hai in negozio e una casalinga viene per comprarla. Tu le fai vedere il catalogo e lei si convince su marca e modello. A quel punto tu effettui comunque la vendita, una vendita appunto allo scoperto, perché tu non hai ancora la lavatrice. La signora paga il conto, ipotizziamo quindi tu abbia venduto la lavatrice al prezzo di 550 Euro.

Ora non dovrai far altro che andare dai tuoi fornitori e cercare la lavatrice ad un prezzo inferiore rispetto a quanto l’hai venduta. Se per ipotesi la trovassi a 300 euro la compreresti per consegnarla alla signora e lucrare dalla differenza.

Nel caso in cui, dopo aver venduto la lavatrice alla signora a 550 euro, ci fosse un repentino aumento del valore della stessa, a causa magari di una particolare notizia che ha spinto tutte le casalinghe a volere quel modello, anche il prezzo all’ingrosso probabilmente salirebbe e tu non riusciresti a trovare la lavatrice dai tuoi fornitori per meno di 600 euro. In questo caso, per far fede al tuo contratto, dovresti comunque comprarla per consegnarla alla signora, ma in questo caso perdendoci qualcosa.

Si dice infatti che chi vende allo scoperto ha un ottica ribassista, ovvero crede e spera che il prezzo scenderà.

Abbiamo voluto spiegarti cosa significa “Vendita allo scoperto” perché sono concetti che vengono spesso usati nel mondo della finanza e del trading, ma ricorda sempre che nel Forex, quando entri Short su un cambio, tu non stai vendendo allo scoperto.

Nel Forex quando sei Short su un cambio significa che hai comprato la valuta al denominatore e hai venduta quella al numeratore, quindi ci troviamo sempre nel caso di una compravendita normale in cui tu prima acquisti e poi vendi.

CORSO FOREX

#1 Valute nel Forex #1
#2 Scambio di valute nel Forex #2
#3 Pip nel Forex #3
#4 Spread nel Forex #4
#5 Broker nel Forex #5
#6 Leva finanziaria nel Forex #6
#7 Margine nel Forex #7
#8 Come fare trading nel Forex #8
#9 Tipi di ordini nel Forex Trading #9
#10 Tipi di Forex Trader #10
#11 Ordini Buy long e Sell short nel Forex #11
#12 Panoramica Guida Mercato Forex #12

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *