Investire soldi: le due vie principali

da | Mag 17, 2018 | Come Investire Oggi | 0 commenti

Le spiegazioni di cosa voglia dire investire soldi possono essere molte, più o meno tecniche, più o meno particolareggiate. Ma la definizione che a noi piace di più è una sola.

Investire vuol dire far lavorare i soldi per te, al posto tuo.

Al di là della filosofia o dei luoghi comuni, tutti sappiamo che i soldi sono una componente essenziale della vita di ogni uomo o donnna. I soldi ci servono e sono alla base di una miriade di attività fondamentali che pertengono alla nostra vita.

La prima grande distinzione da fare è quella tra “avere i soldi”, e “usare i soldi”. Mettere i nostri risparmi, come si dice, sotto il materasso, ci farà diventare possessori di denaro. Ma essere posseduti non è lo scopo per il quale i soldi esistono. I soldi esistono per essere utilizzati.

vie principali per investire soldi

Puoi utilizzarli per fare le tue spese, per comprare beni di consumo, lo smart phone, l’automobile, e in generale tutto quello che ti passa per la testa. Anche avere una piccola scorta intoccabile per i tempi bui non è una cattiva idea. Oppure, puoi usare i soldi per fare altri soldi, e questo è proprio quello che si intende per “investire“.

Uno dei principali benefici di investire i soldi è che loro lavorano da soli, non hanno bisogno del tuo sudore e di una tua continua iniziativa. Certo, questo non vuol dire che potrai dimenticartene e non pensarci più, o non controllarli mai.

Dovrai dire ai tuoi soldi dove dovranno stare e come si dovranno comportare, e per farlo dovrai essere a conoscenza di certi fattori teorici e tecnici, ed, in generale, più cose saprai meglio sarà per te. Poi, loro faranno il resto.

I due modi per investire i tuoi soldi

Possiamo distinguere essenzialmente 2 macro categorie di investimenti.

La prima: comprare un bene e attendere che questo cresca di valore nel tempo, per poterlo rivendere ad un valore superiore e incassarne il profitto.

Questo è un metodo che forse tutti conoscono. Il bene famoso più acquistato in questa ottica sono gli immobili. Tutti abbiamo sentito o magari detto “Ho chiesto un mutuo per la casa, è un investimento per il futuro”. Una persona acquista il proprio immobile con la speranza di rivenderlo in futuro quando i prezzi, si presuppone, saranno saliti.

Un altro esempio di questo tipo di investimento è l’acquisto di opere d’arte. In questo caso, più che sperare in una crescita del valore per il fattore tempo, si spera in una crescita della quotazione e della fama di quel determinato artista o tipo di opera.

investire crescita valore immobiliare

Infine, uno degli esempi più importanti di questo tipo di investimento è di sicuro l’acquisto di azioni. Acquistando un azione, l’investitore diventa proprietario di un pezzo di quella stessa società, e spera che il valore di questa salga, in modo da poter poi vendere il pezzo di sua proprietà ad un nuovo acquirente o azionista, e incassarne il profitto.

Quest’ultimo è il ramo che a noi interessa di più, ed è sicuramente quello che si è sviluppato e diversificato più di tutti in questi ultimi decenni.

Addirittura ora possiamo acquistare uno strumento finanziario e guadagnare se il valore di questo scende. Sembra follia, ma in realtà non lo è. Tratteremo questi concetti nel prossimo corso dedicato al mercato del Forex.

La seconda: prestare denaro per un certo periodo di tempo per poi riprenderceli con l’aggiunta di un interesse.

Pensiamo ai famosi bot italiani, o bond inglesi, o bund tedeschi di cui tanto abbiamo sentito parlare. Acquistando un bot italiano io presto allo stato i miei soldi per il valore del bot in quel dato momento, e lo stato si impegna a restituirmeli in un data specifica, con l’aggiunta di un determinato interesse prestabilito, senza possibilità di sottrarsi a questo pagamento, pena la dichiarazione di fallimento.

Un altro esempio di questa categoria è l’acquisto di obbligazioni. Con l’acquisto di obbligazioni, si presta del denaro alla società che le hanno emesse. La società ci compenserà dopo un certo periodo pagandoci un interesse sotto forma di cedole.

Ecco, ora conosci le due grandi modalità con cui puoi impiegare i tuoi soldi e fare in modo che sia il tuo denaro a procurartene altro. Di possibilità ce ne sono moltissime, tutte differenti e ognuna con i propri pregi e difetti.

Con i corsi di Investingoal avrai la possibilità di conoscere i fondamenti dell’arte dell’investimento, per poi specializzarti nella forma più innovativa, chiamata Social Trading.

Starà a te scegliere.

Un’importante differenza

L’importante, dopo aver capito cos’è un investimento e come si investono i propri soldi, è sicuramente capire ed avere ben chiaro cosa un investimento NON È.

Investire NON È giocare d’azzardo. Non scelgo una società come sceglierei un numero alla roulette del casinò. Moltissima gente fa ancora questa associazione, tant’è vero che ancora si dice “giocare in borsa” piuttosto che “investire in borsa”.

È vero che investire vuol dire scommettere, ma non è una scommessa basata solo sulla fortuna. Puoi scommettere anche in borsa tirando una monetina, ma farlo in modo professionale è un’altra cosa.

analizzare il rischio per investireL’arte dell’investimento si basa sulle ragionevoli aspettative, che derivano dalla statistica, che derivano a loro volta da studi professionali fatti su quel settore. Un investimento si fonda su queste componenti: studio, esperienza e fatti certi.

Ovviamente, il rischio esiste lo stesso, e fa parte del gioco. Non esiste e non esisterà mai la certezza assoluta di guadagnare per ogni singola operazione d’investimento che farai sul mercato. Esistono le statistiche ed esistono i sistemi che funzionano grazie ad esse e che riescono a produrre un guadagno nel miglior modo possibile.

Come investitore dovrai imparare a conoscere e a favorire quei sistemi d’investimento che statisticamente, sul lungo periodo, sono vincenti.

Ma soprattutto, dovrai fare sempre i conti con il rischio.

Dovrai imparare prima di tutto ad accettarlo, perché lui esiste e sarà un tuo compagno di viaggio onnipresente.

In secondo luogo, dovrai imparare a conoscerlo, perché quando avrai capito come gestirlo, quello sarà proprio il momento in cui passerai da “scommettitore” ad “investitore”.

CORSO INVESTIRE OGGI

#1 Con che capitale iniziare #1
#2 Le due vie principali #2
#3 Investimento Strumenti #3
#4 Tempo di investire #4
#5 L’obiettivo d’investimento #5
#6 Lavorare ed investire #6
#7 Gli interessi composti #7
#8 Investire nella conoscenza #8
#9 Il portafoglio di investimento #9
#10 Riassunto e conclusioni #10

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *