Come fare trading sul Forex

da | Mag 17, 2018 | Forex Guide | 0 commenti

Come già detto nelle lezioni precedenti, il Forex è il mercato in cui si fa trading con le valute. Nel forex gli strumenti finanziari utilizzabili per investire oggi sono:

  • Lo spot;
  • Il future;
  • Le Opzioni;
  • Gli ETF (Exchange-trade Funds).

Trading nel mercato FOREX SPOT

Il mercato SPOT del Forex è il settore dove operano i trader che fanno anche da Signal Provider nel Social Trading.

È quindi il mercato che, dal punto di vista operativo e funzionale, ti interessa di più nell’ottica di diventare poi un investitore più consapevole.

Le caratteristiche del mercato Spot

mercato spot nel forex

Il mercato Forex Spot è OTC (Over the Counter). Come abbiamo già visto, OTC indica che non ha una specifica sede di negoziazione. La liquidità, la correttezza e la sicurezza delle transazioni è garantita dalle singole parti che partecipano agli scambi, tra i quali troviamo tutti i maggiori Gruppi Bancari internazionali.

Non essendoci una sede centrale, non esistono neanche prezzi ufficiali del mercato, ma gli scambi di trading vengono comunicati da tutti i principali operatori a circuiti telematici internazionali (Reuters, Bloomberg) che li diffondono in modo istantaneo e a livello globale.

liquidità nel mercato forexÈ un mercato, si dice, “a pronti”, ovvero un mercato in cui il prezzo di negoziazione viene fissato all’istante dalle due controparti, e lo scambio dei prodotti trattati avviene con liquidazione (consegna dei titoli e pagamento del controvalore) immediata, con regolamento al termine della giornata di esecuzione dell’operazione e liquidazione al secondo giorno lavorativo successivo (non ti preoccupare, non ti accorgerai neanche di questi passaggi, penserà a tutto il broker).

Tuttavia, con il meccanismo del rollover si può far slittare in maniera indefinita la data di chiusura dell’operazione, a fronte di un pagamento di un piccolo interesse chiamato swap, che può essere pagato o incassato (se il tasso di interesse della valuta che compri è maggiore del tasso di interesse della valuta che vendi, allora avrai un incasso di swap, o viceversa un esborso).

Il mercato Spot è in assoluto il più liquido, flessibile e accessibile tra i mercati che andremo ad analizzare, dove i broker mettono gratuitamente a disposizione degli utenti la maggior parte dei servizi .

Forex spot: il mercato valute più diffuso al mondo, perché?

Vediamo in breve alcuni dei motivi che hanno portato questo mercato ad essere il più liquido al mondo, nonché il più utilizzato da banche, grossi fondi di investimento, piccoli trader, oltre ad essere il mercato sul quale si sviluppa il Social Trading. È un mercato aperto 24 ore su 24, e questo rende i grafici molto fluidi e lineari, data l’assenza di gap (nei mercati che chiudono il pomeriggio e riaprono la mattina spesso troviamo dei buchi di quotazioni tra prezzo di chiusura e prezzo di riapertura), cosa molto positiva per chi opera basandosi sull’analisi tecnica. Per cui le analisi sono molto più facili e proficue. Dei piccoli gap potrebbero tuttavia crearsi durante il week end, ovvero nell’unico momento in cui il Forex è chiuso.

gap nel mercato forex

Essere il mercato più liquido al mondo, inoltre, significa non avere mai problemi ad eseguire un determinato ordine. In altre parole, se vogliamo comprare ci sarà sempre qualcuno disposto a vendere e viceversa. Non ci troveremo mai nella condizione di non poter chiudere un’operazione per assenza di controparte. Già solo queste due caratteristiche, l’apertura 24 ore su 24 e l’immensa liquidità, danno la possibilità ai programmatori di progettare sistemi automatici di trading, più o meno professionali, che possono operare in automatico, 24 ore su 24, forti del fatto che il mercato abbia sempre un prezzo per chi vuole comprare e uno per chi vuole vendere.

Come abbiamo visto nelle lezioni precedenti, l’utente ha la possibilità di operare a margine, potendo sfruttare margini anche molto ampi, insieme alla libertà di operare in leva, potendo spaziare dai nanolotti (di recente invenzione, per le tasche meno capienti) ai microlotti e minilotti, per arrivare ai più professionali lotti standard.

In questo mercato solitamente gli intermediari non prendono un commissione, ma basano i loro guadagni principalmente sul pagamento dello spread da parte dell’utente per ogni singola operazione aperta.

L’operatività può essere gestita con una piattaforma di trading MT4 (la più diffusa per il trading sul forex spot e che ha consentito l’ascesa ed evoluzione del forex autotrading), molto stabile e leggera e che, senza nessun costo, dà la possibilità di operare sul mercato con denaro reale o in demo. Tutte queste caratteristiche di accessibilità hanno reso questo mercato uno dei mercati preferiti tra gli investitori privati.

Trading sul mercato dei FUTURE

Il mercato dei Future, al contrario dello spot, è un mercato regolamentato.Il future è uno strumento di trading a termine e derivato (il suo prezzo si basa su quello di un sottostante). È un contratto con cui un soggetto si impegna a comprare o vendere, ad una specifica data futura, un determinato sottostante ad un determinato prezzo.

Nel caso del Forex parliamo di financial future, che come sottostane hanno appunto le valute stesse.

Questi contratti hanno scadenze trimestrali (Marzo, Giugno, Settembre, Dicembre). Il valore di un contratto future è 125.000,00 Euro e la variazione minima è 0,0001 tick, quindi 12,50 euro per tick.

Trading con le OPZIONI

Le opzioni sono strumenti di trading che nel Forex sono abbastanza recenti. Sono quotate in mercati regolamentati (CME), dove le opzioni vengono dette listate, perché le caratteristiche del contratto sono standardizzate.opzioni put call mercato forex

Danno all’acquirente, dietro il pagamento di un premio, il diritto, ma non l’obbligo, di comprare (call) o vendere (put) una determinata quantità di sottostante ad un determinato prezzo entro una determinata data futura. Il venditore di un’opzione invece cede il diritto descritto qui sopra.

Gli svantaggi di questo strumento rispetto alla canonica operatività spot sono determinati dagli orari di negoziazione molto più limitati e dalla scarsa di liquidità.

C’è però un vantaggio che compensa i precedenti svantaggi, ovvero la flessibilità data dalla possibilità di costruire strategie, anche molto complesse, che danno modo di guadagnare anche in mercati laterali che mantengono determinati range di prezzo. Le opzioni sono sicuramente i più recenti strumenti che vengono utilizzati per l’operatività sulle valute.

Trading con gli ETF

ETF è l’acronimo di Exchanged Traded Fund. Sono, per la maggior parte, fondi a gestione passiva, ovvero fondi che replicano l’andamento di un sottostante.

Questi strumenti vengono utilizzati principalmente per consentire una rapida diversificazione del portafoglio, essendo costruiti anche su diversi sottostanti riuniti in unico fondo, oppure, come nel caso del Forex, per consentire agli investitori di coprire e diminuire il rischio delle loro operazioni su altri mercati investendo facilmente anche sul mercato Forex.

CORSO FOREX

#1 Valute nel Forex #1
#2 Scambio di valute nel Forex #2
#3 Pip nel Forex #3
#4 Spread nel Forex #4
#5 Broker nel Forex #5
#6 Leva finanziaria nel Forex #6
#7 Margine nel Forex #7
#8 Come fare trading nel Forex #8
#9 Tipi di ordini nel Forex Trading #9
#10 Tipi di Forex Trader #10
#11 Ordini Buy long e Sell short nel Forex #11
#12 Panoramica Guida Mercato Forex #12

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *